Descombes Yolande

Descombes Yolande

Biografia di Yolande Descombes

Nata in Svizzera (Ginevra) vive in Italia da molti anni. Studi filologici. Docente di lingua e letteratura francese.
Ha cominciato a dipingere da giovanissima. E' autodidatta. Usa diverse tecniche, olio, acrilico, acquerello, pitture industriali, resine, sabbia, elementi mettalici.
Da diversi anni si dedica alla scultura e alla ceramica.
Ha partecipato a numerose mostre in Italia, in Europa, negli Stati Uniti e in Brasile.
Si definisce una visionaria : le sue tematiche uniscono il mondo del visibile e dell'immaginario.

CRITICHE :
Isabella Moroni, “Il Popolo”, presentazione della personale, Roma Collegio Nazareno, 1990.
…il vero segno distintivo della pittrice ginevrina resta il colore. Con il colore fa magie, esperimenti ed alchimie. Sa interpretare questo linguaggio come se ne fosse l'indiscussa signora…

Ivana Tanga, “Il Popolo” , presentazione  della mostra “Suoni Cromatici” Galleria Il Saggiatore, Roma, 1991.
…nei suoi quadri la natura è trasfusa in un ideale  “naturale”, universale, attraversato dall’occhio della mente, filtrato dalla fantasia, dalle emozioni, dalle sensazioni dell’artista.

Nicoletta Fattorosi Barnaba, presentazione della personale “Visionnaire”, Roma, 2007.
…alla base delle sue ispirazioni c’è lo studio attento del mondo a lei circostante…passa dal microcosmo al macrocosmo … ha allenato il suo occhio a guardare attentamente ciò che la circonda…le sue opere sono quindi un misto di istinto e di elaborazione.

Claudia Sensi, presentazione della mostra Arte è Donna, Terni, 2016.
…una pittura i cui temi sembrano tratti dalla rivisitazione espressionista della natura. Le sue immagini si connotano per un’estrema libertà tecnico-formale dove la realtà è solo un pretesto per rappresentare una dimensione esistenziale…

Stefania Severi, presentazione della ras-segna Fuoco Terra Acqua Aria. Galleria Il Saggiatore, Roma, 2003.
Le sue sculture  sono tutte incentrate sull’uomo massa… hanno per centro d’interesse l'uomo visto nella sua coralità e quindi anche nella sua indifferenziazione. Sculture di gran-de suggestione che armonicamente bilanciano le qualità plastiche con quelle pittoriche.

Italo Evangelisti, presentazione della rassegna Stelle di Natale, Galleria Il Saggiatore, Roma, 2007
Esegue gruppi scultorei di grande intensità plastica e dinamica. Sono figure plasmate con amore e sofferenze che sfuggono alla sferica prigione della massificazione.

Contatta l'Artista Yolande Descombes

Puoi lasciare un messaggio a Yolande Descombes utilizzando il modulo di contatto