Filippini Claudio

Filippini Claudio

Biografia di Claudio Filippini

Claudio Filippini è nato a Castenedolo (Brescia) nel 1953. Ha frequentato i corsi di disegno dell’Associazione Artisti Bresciani e la sua attività ha inizio nel 1976, anno della sua prima mostra personale alla quale faranno seguito altri numerosi eventi espositivi. Tra questi ricordiamo, nel 2003, la mostra personale curata da Maurizio Bernardelli Curuz, direttore artistico di Brescia Musei e completata da una importante pubblicazione. Nel maggio 2010 l’artista espone invece presso la Galleria Colossi Arte Contemporanea in una mostra intitolata Sospensioni e, sempre con la Galleria Colossi, partecipa a due importanti collettive, LUNA e l’altra. The art side of the Moon, dedicata al quarantesimo anniversario dello sbarco sulla Luna, nel settembre-novembre 2009 e Marylin. L’arte della Bellezza, a cura di Carlo Occhipinti presso Villa Ponti, ad Arona, nel novembre 2010-febbraio 2011.
Hanno scritto inoltre di lui i critici Giovanna Galli, Marta Mai, Tonino Zana, Claudio Donneschi, Ilaria Bignotti .
Sito web www.claudiofilippini.it

Mostre Personali
2018 "Vintage" Villa Fenaroli Rezzato (Bs) "Music Wall" Pizzighettone (Cr) "Realtà dipinta" Villa Fenaroli Rezzato (Bs) Expo Arte Montichiari (Bs)
2017 Galerie Ulrich Gering Francoforte Germania -
2016 Galleria Studio Bibliografico Adige Trento - "Appunti Urbani" Villa Calini Morando Lograto Brescia
2015 " Rocca S. Giorgio" Orzinuovi Brescia -
2014 "Mille miglia d’autore" Galleria Colossi Arte Contemporanea (Bs)
2013 "Walking in New York" Rezzato (bs) Galleria Bottega Alta
2012 "Opere"Sala Civica Dei Disciplini Castenedolo – Brescia
2011 Galleria Civica G.B. Bosio Palazzo Todeschini Piazza Malvezzi Desenzano Del Garda (BS)
2011 "America" a cura del prof. Maurizio Bernardelli Curuz (BS)
2010 "Sospensioni" Colossi Arte Contemporaneacorsia Del Gambero, N° 13 (Bs)
2010 L’albereta Relais & Chateaux Erbusco (Brescia) 2009 "oltre lo sguardo"a cura di Giovanna Galli Galleria Crono arte contemporanea via Carmagnola 12 CHIARI Salone In Germania Per La Presentazione Dell’alta Qualita’ Del Made In Italy Neue MessepiazzaD- 70192 Stuttgart-Stoccarda
2007 "energiacontemporanea" Grand Hotel di Castrocaro Terme - via Roma
2007 "Oltre l’ Immagine",a cura di Marta Mai Galleria Punto Arte",Vestone(Bs) 2006" Messaggi di fine estate"Terme di Vallio (Bs)
2004 "soluzioni" Comune di Manerba (Bs), "Chiesa San Giovanni Decollato
2003 " le frontiere del nuovo paesaggio", a cura di Maurizio Bernardelli Curuz, Galleria "U.C.A.I.", Brescia 1996 Galleria "U.C.A.I.", Brescia
1981 Galleria "La Pallata", Brescia
1976 Galleria "Inganni", Brescia

Mostre Collettive
2017 Fiera Art Karlsruhe Germania -
2016 Art Fair Amburgo Germania - Galerie Ulrich Gering Francoforte Germania -
2015 Arte Fiera Forli -
2014 "the italian wave" iaga international art gallery angels / Cluj- Napoca (RO)
2013 "L’arte Del Rugby" Colossi Arte Contemporanea Brescia
2013 "forme dolci salate" alabardieri - palazzo comunale – Cremona
2012 "L’arte Del Rugby" Curated By Alberto Mattia Martini galleria Maniero Roma
2010 "Marilyn Monroe L ‘Arte Della Bellezza" Villa Ponti Via S.Carlo 63 Arona
2009 "Art Innsbruckinternational" Fair For Contemporary Art Innsbruk Austria
2009 "Luna E L’altra" Galleria Colossiarte Brescia "automobile-automobile" Colossi Arte Contemporanea Brescia
2008 Fiera D’arte Palazzo Dei Congressi-Eur Roma
2007 evento Espositivo Presso La Sede Della Banca Dell’emilia Romagna Cesena
2002 Premio "Artist Of The Year" I Premio, Sirmione (Bs)
2001 I° Premio Concorso "Arte e Poesia Sacra",Piombino
2000 "La Pittura dialoghi a distanza", Galleria "Bottega Alta", Rezzato (Bs)

LA RICERCA:    
Il linguaggio pittorico di Claudio Filippini è fedele testimone e discendente della ricerca figurativa italiana, figlio di un realismo di tempi e luoghi sospesi. L’artista infatti, attraverso una ricerca attenta e coerente, parte spesso dalla selezione di luoghi esistenti, spesso urbani, ma anche interni domestici, e li traduce in fotogram mi pittorici, realizzati nella più pura tecnica a olio su tela. Le sue opere sono così fermo-immagini dello sguardo d’artista che deve "possedere" il reale per ricrearlo e rileggerlo attraverso la perfezione dell’atto pittorico. Come ha giustamente osservato Maurizio Bernardelli Curuz, ancora qualche anno addietro, Filippini è testimone figurativo del contemporaneo, dipingendo opere appartenenti ad un "landscape raffreddato, che rende conto delle nuove modalità di osservazione dell’uomo nella civiltà postindustriale". Al contempo, dietro l’apparente aderenza al vero delle sue opere, si cela la dimensione del ricordo e della memoria, mentre la perfezione mimetica si dilegua in icone evanescenti. L’artista infatti gioca spesso sulla suspense e la sorpresa, come se volesse raccontarci ancora qualcosa, o forse solo suggerircelo, lasciando a noi la possibilità di dare un volto e un significato al suo mondo di misteriosa bellezza.




Contatta l'Artista Claudio Filippini

Puoi lasciare un messaggio a Claudio Filippini utilizzando il modulo di contatto